Tecniche di pipettaggio | GPP Rainin - Good Pipetting Practice
 

Good Pipetting Practice

Tecniche di pipettaggio per prestazioni più elevate

Migliorate la qualità dei vostri dati applicando Good Pipetting Practice™ (GPP™), l'approccio sistematico globale di METTLER TOLEDO per ottimizzare accuratezza e ripetibilità.

Il GPP tratta diversi temi importanti sia per i ricercatori impegnati in attività di laboratorio, che per tutti coloro che utilizzano le pipette sistematicamente: 

  • Conoscenza della gamma di pipette e strumenti per la manipolazione dei liquidi e delle opzioni disponibili
  • Apprendimento delle modalità disponibili per ottimizzare i processi di pipettaggio
  • Acquisizione delle competenze di pipettaggio necessarie per produrre dati affidabili
  • Comprendere l'importanza dell'ergonomia nel pipettaggio e di come possa influenzare la produzione dei dati e il comfort degli operatori
  • Riconoscere i rischi associati alle pipette non tarate e il ruolo chiave dei controlli periodici rispetto all'assistenza professionale.

Cinque tecniche di pipettaggio per ottenere prestazioni più elevate

Scoprite suggerimenti ed espedienti estratti da uno dei numerosi temi trattati nei seminari e nei corsi di formazione eLearning GPP.

Illustriamo alcuni errori molto comuni nelle tecniche di pipettaggio e i modi per evitarli.

  1. 1. Profondità di immersione del puntale errata

    La corretta profondità di immersione del puntale può incrementare l'accuratezza fino al 5%. Il puntale, a seconda delle sue dimensioni, deve essere immerso per 1-2 mm per le pipette per microvolumi e fino a 3-6 mm per le pipette per volumi normali. Se il puntale viene immerso troppo in profondità, il gas al suo interno viene compresso, provocando l'aspirazione di un'eccessiva quantità di liquido.
  2. 2. Angolo di pipettaggio errato

    L'angolo di immersione del puntale della pipetta nel campione deve essere il più vicino possibile alla posizione verticale e non deviare di oltre 20° dalla linea verticale. Un angolo più orizzontale provoca l'ingresso di un'eccessiva quantità di liquido nel puntale, influendo sull'accuratezza dell'aspirazione. Ad esempio, ad un angolo di 30° rispetto alla verticale, può essere aspirata una quantità di liquido in eccesso fino allo 0,7%.
  3. 3. Dosaggio incoerente

    È possibile ottenere una maggiore accuratezza e riproducibilità tra i campioni, accertandosi che anche le ultime gocce vengano dosate completamente e che non aderiscano all'estremità del puntale. Per la maggior parte delle applicazioni, si raccomanda di effettuare il dosaggio con l'estremità del puntale appoggiata alla parete del contenitore in modo da ridurre o eliminare eventuali residui di campione dal puntale. Questa tecnica consente di aumentare l'accuratezza fino a oltre l'1%.
  4. 4. Guasto all'avvinamento

    Il dosaggio di liquido dalla pipetta lascia sul puntale una sorta di film, che fa sì che il volume del campione dispensato sia leggermente inferiore a quanto previsto. Eseguire l'avvinamento di un nuovo puntale almeno due volte con il liquido che sta per essere utilizzato per prepararne l'interno.
  5. 5. Ritmo di pipettaggio incoerente

    Mantenere un ritmo di pipettaggio costante passando da un campione all'altro. È necessario evitare di eseguire frettolosamente le operazioni ed è necessario mantenere un ritmo costante per le varie fasi del ciclo di pipettaggio.

Le cinque semplici tecniche descritte possono già influenzare notevolmente i risultati, ma ve ne sono altre da considerare.

Come parte del programma Good Pipetting Practice™, METTLER TOLEDO ha sviluppato un Risk Check rapido per facilitare la valutazione dei rischi personali connessi all'uso delle pipette e mostrare come ridurli. Potrete ottenere un rapporto sull'analisi dei rischi personalizzato, disponibile per la visualizzazione e la stampa online.

L'obiettivo del GPP è mostrare come migliorare l'accuratezza del pipettaggio e riconoscere i casi in cui le pipette non funzionano correttamente.

Il Risk Check previsto dal Good Pipetting Practice
consente di ridurre al minimo i rischi connessi ai processi di pipettaggio

In pochi minuti potrete valutare i vostri rischi connessi ai processi di pipettaggio e ricevere utili suggerimenti per ridurli.

Certificazione GPP

Richiedete ora il certificato GPP

Sapevate che se avete frequentato un seminario GPP, potete richiederne il certificato?
Fate clic sul seguente link per ottenere il vostro certificato personalizzato di formazione GPP.

Letteratura sul pipettaggio  

Scaricate le brochure sul pipettaggio e altro materiale informativo Good Pipetting Practice sul tema.

Thank you for visiting www.mt.com. We have tried to optimize your experience while on the site, but we noticed that you are using an older version of a web browser. We would like to let you know that some features on the site may not be available or may not work as nicely as they would on a newer browser version. If you would like to take full advantage of the site, please update your web browser to help improve your experience while browsing www.mt.com.