Torbidimetro | Torbidimetro in linea | Analizzatore di torbidità

Torbidimetri/sensori di torbidità

Analizzatori di torbidità in linea per il monitoraggio della densità delle particelle

I torbidimetri di METTLER TOLEDO sono progettati per la misura di torbidità in linea nei processi di produzione industriali. Questi analizzatori di torbidità forniscono una misura di torbidità continua per contribuire a ottenere il controllo di processo nella cristallizzazione, separazione di fase, crescita delle biomasse (densità delle cellule), filtrazione della birra e altre applicazioni critiche. Talvolta è possibile utilizzare alcuni torbidimetri anche per la misura del colore.

Tempo di funzionamento
Supporto e riparazione
Prestazione
Manutenzione ed ottimizzazione
Conformità
Taratura e qualità
Competenza
Addestramento e consulenza

FAQs

Cos'è la torbidità?

La torbidità è un parametro ottico che indica il grado di trasparenza di un liquido. I livelli di torbidità possono essere misurati con un torbidimetro. La torbidità dell'acqua è causata da singole particelle sospese o colloidi che si disperdono o ostacolano la trasmissione della luce: maggiore è la concentrazione di particelle sospese/colloidi, maggiore è la torbidità. In genere, queste particelle sono troppo piccole per essere rilevate dall'occhio umano, pertanto, per misurare la torbidità si ricorre a un torbidimetro o analizzatore di torbidità. Il modo migliore per controllare processi che richiedono un attento monitoraggio della torbidità è utilizzare un torbidimetro in linea. Questo strumento fornisce una misura continua della torbidità, utilizzabile per il controllo di processo. Ecco qualche esempio di comuni liquidi torbidi:

  • Latte: contiene proteine/gocce d'olio emulsionate in acqua
  • Acque reflue: contengono particelle sospese
  • Birra di frumento: contiene cellule di lievito

Cos'è un torbidimetro?

Un torbidimetro, detto anche analizzatore di torbidità, è un sistema per misurare la concentrazione di particelle sospese in un processo. Un torbidimetro è generalmente composto da tre parti principali: un sensore di torbidità, un trasmettitore di torbidità e una connessione a processo. 

Cosa influenza le misure di torbidità?

La misura di torbidità, così come rilevata da un analizzatore di torbidità, determina il grado di diffusione della luce attraverso particelle sospese in un mezzo liquido. La diffusione è influenzata da:

  • Concentrazione di particelle: concentrazioni di particelle più elevate comportano una diffusione di luce maggiore e, pertanto, letture più elevate sul torbidimetro.
  • Forma e dimensioni delle particelle: particelle inferiori a 1/10 della lunghezza d'onda della luce visibile diffondono la luce in modo simmetrico. Particelle più grandi (generalmente con un diametro maggiore della lunghezza d'onda della luce visibile) diffondono la luce in modo asimmetrico. Pertanto, per misurare la torbidità, è necessario tener conto dell'angolo di diffusione.
  • Lunghezza d'onda della luce: come è noto, l'intensità della diffusione di luce dipende dalla granulometria. Inoltre, la presenza di colore in un liquido può ridurre la luce misurata nel rivelatore. Di conseguenza, per la misura di torbidità, è necessario considerare l'uso di un'idonea lunghezza d'onda della luce.

In base ai tre fattori sopra descritti, è possibile utilizzare la torbidità come proprietà caratteristica di un campione solo se il metodo di misura è standardizzato. Ad esempio, in molte applicazioni di birrifici, il liquido da misurare è giallastro e contiene particelle di lievito. Pertanto, per controllare la presenza di penetrazione di filtri, si misura la quantità di diffusione di luce frontale e laterale a un angolo di 25° e 90° rispetto alla sorgente di luce ai fini della garanzia di qualità. Le sorgenti di luce rossa (650 nm) e blu (460 nm) sono specificate anche nelle linee guida per il monitoraggio della torbidità e del colore.

La pagina non è ottimizzata per questo browser. È consigliabile utilizzare un browser diverso o aggiornare all'ultima versione per garantire un'esperienza migliore.