Specific heat Capacity (Cp) - METTLER TOLEDO

Analisi termica

Grazie all'analisi termica è possibile misurare la cp nell'intervallo di temperatura compreso tra -150 e 1.600 °C.

Per maggiori informazioni, potete iscrivervi a un seminario on-line o on-demand gratuito.
Seminari on-line
o on-demand sull'analisi termica

Misura della capacità termica specifica

Alcuni esempi di valori di capacità termica specifica a 25 °C:

La cp è una funzione della temperatura: cp(T)

Zaffiro Al2O3

Acqua allo stato liquido H2O

Metodi diversi

Ogni metodo di analisi termica presente vantaggi e svantaggi. In generale:

  • quanto maggiore è l'accuratezza, tanto più tempo si deve dedicare all'analisi

Maggiori dettagli sui diversi metodi sono contenuti nel manuale "Analisi termica nella pratica":

Tecniche di analisi termica

La tecnica standard è la calorimetria differenziale a scansione (DSC). Invece, l'analisi termogravimetrica (TGA) è preferibile in caso di perdita di peso nell'intervallo di temperatura di interesse, poiché:

  • Il flusso di calore misurato è il prodotto della massa moltiplicata per la capacità termica specifica e la velocità di riscaldamento: Flusso di calore = m·cp·β


Per ulteriori informazioni sui prodotti, date un'occhiata a:

Esempi applicativi

In questa applicazione, viene utilizzata una tecnica a modulazione di temperatura, denominata TOPEM®, per misurare la curva di capacità termica specifica sensibile durante la polimerizzazione di un sistema epossidico bicomponente.

La curva di colore nero rappresenta la curva del flusso di calore totale ed è pressoché identica a una curva DSC convenzionale. La curva mostra una transizione vetrosa a circa -20 °C. L'effetto principale è il picco causato dalla reazione di polimerizzazione a circa 90 °C. Invece, la curva di colore azzurro mostra la variazione della capacità termica specifica sensibile con una risoluzione e una sensibilità maggiori. La transizione vetrosa della miscela inizialmente non reattiva causa una variazione graduale della curva cp a circa −20 °C.

Il picco del flusso di calore totale mostra che la reazione inizia lentamente a circa 25 °C. La velocità di reazione diventa significativa a partire da circa 50 °C e la velocità massima viene raggiunta a circa 90 °C. Dopodiché la velocità di reazione diminuisce.

In questo caso, viene utilizzata una bassa velocità di riscaldamento e il campione vetrifica quando la temperatura di transizione vetrosa raggiunge la temperatura effettiva del campione. Poiché la temperatura del campione continua a crescere, il campione torna a devetrificare a 150 °C.

Specific heat Capacity (Cp)
Specific heat Capacity (Cp)

Potete trovare altre applicazioni interessanti nella nostra rivista semestrale Thermal Analysis UserComs o nel nostro database pubblico di applicazioni Applicazioni di analisi termica

Ulteriori informazioni

Altre informazioni utili sull'analisi termica e le ultime notizie sono disponibili all'indirizzo:

Thank you for visiting www.mt.com. We have tried to optimize your experience while on the site, but we noticed that you are using an older version of a web browser. We would like to let you know that some features on the site may not be available or may not work as nicely as they would on a newer browser version. If you would like to take full advantage of the site, please update your web browser to help improve your experience while browsing www.mt.com.