Soluzioni di pesatura per aree a rischio di esplosione | Bilance atex

Bilance per zone classificate e soluzioni di pesatura per aree a rischio di esplosione

Pesatura accurata e massima sicurezza nelle aeree a rischio di esplosione

Le bilance per aree a rischio di esplosione vi aiutano a garantire la sicurezza e la conformità agli standard ambientali e operativi, aumentando la produttività e la qualità in produzione grazie a strumenti approvati a livello globale per questo tipo di ambienti. Che effettuiate pesature in Zona 1 o 21, Divisione 1, Zona 2 e 22 o Divisione 2, METTLER TOLEDO offre bilance e soluzioni di pesatura affidabili per zone classificate per pesare materiali di qualsiasi dimensione, forma o portata.

Contattaci

Scoprite i nostri servizi progettati su misura per adattarsi alle vostre attrezzature

Forniamo supporto e assistenza tecnica durante l'intero ciclo di vita dei vostri strumenti di misurazione, dall'installazione alla manutenzione preventiva e dalla taratura alla riparazione. 

Tempo di funzionamento
Supporto e riparazione
Prestazione
Manutenzione ed ottimizzazione
Conformità
Taratura e qualità
Competenza
Addestramento e consulenza

FAQs

Pesatura a sicurezza intrinseca per la massima qualità dei prodotti in ambienti industriali a rischio di esplosione

Le bilance per aree a rischio di esplosione METTLER TOLEDO vi aiutano a garantire la sicurezza e la conformità agli standard ambientali e operativi, aumentando la produttività e la qualità in produzione grazie a strumenti approvati a livello globale per questo tipo di ambienti. Non importa se eseguite pesature in ambienti classificati come Zona 1 o 21 (Divisione 1) oppure Zona 2 o 22 (Divisione 2): METTLER TOLEDO assicura una pesatura accurata grazie a bilance, terminalie accessori, moduli di pesatura e piattaforme di pesatura di ogni dimensione, forma e portata.

Cosa si intende con "a prova di esplosione"? Che cosa rende sicure le bilance per zone classificate? Quali sono i vantaggi delle bilance per zone certificate?

Le bilance per zone certificate o per aree a rischio di esplosione sono progettate appositamente per ridurre il rischio di esplosione in presenza di materiali e processi produttivi potenzialmente esplosivi. Ad esempio, nelle aree classificate come Zona 1, dove possono crearsi atmosfere di gas esplosive durante i normali processi, è importante disporre di strumenti con componenti elettronici completamente protetti, così che non vi sia alcun rischio causato da scintille o dall'accumulo di calore che potrebbe innescare un'esplosione. Gli strumenti elettrici a prova di esplosione sono in grado di contenere un'esplosione ed estinguere le fiamme. Se state cercando una bilancia per zone a rischio di esplosione assicuratevi di individuare un fornitore di cui vi potete fidare e che sia in grado di dimostrare la sicurezza intrinseca dei propri strumenti.

METTLER TOLEDO offre una vasta gamma di soluzioni con bilance a sicurezza intrinseca per le aree a rischio di esplosione:  Bilance da bancobilance a pavimentocelle di carico e molte altre attrezzature, tutte specificamente progettate per l'uso in aree a rischio di esplosione. Scoprite oggi la bilancia più adatta a voi e assicurate la sicurezza, l'accuratezza e l'efficienza delle vostre pesature nelle aree a rischio di esplosione.

Che cosa vuol dire "a sicurezza intrinseca"? Qual è la differenza tra uno strumento ignifugo e uno a sicurezza intrinseca? Quali sono i vantaggi della protezione a sicurezza intrinseca?

La tecnologia a sicurezza intrinseca previene le esplosioni, garantendo che l'energia trasferita all'area a rischio di esplosione sia ben al di sotto del livello necessario a scatenare la reazione di combustione. Come tali, vengono utilizzate solo su apparecchi e circuiti elettrici con output o consumo di energia ridotti. I sistemi a sicurezza intrinseca consentono di utilizzare gli strumenti senza innescare la combustione di gas, polveri o fibre infiammabili eventualmente presenti nelle aree a rischio di esplosione. Le nostre bilance per aree a rischio di esplosione sono a sicurezza intrinseca.

Il metodo di protezione ignifugo si basa sul concetto di contenimento dell'esplosione, secondo cui quest'ultima avviene ma è circoscritta all'alloggiamento progettato appositamente per resistere alla pressione in eccesso, causata dall'esplosione al suo interno. Di solito, un sistema antideflagrante è considerato più semplice da progettare rispetto a un sistema a sicurezza intrinseca, poiché non necessita di un progetto completamente nuovo. Tuttavia, l'installazione è più costosa, a causa dell'instradamento dei cavi all'interno di un condotto, che deve essere sigillato tra l'area sicura e l'area a rischio di esplosione. Inoltre, è fisicamente più grande e molto più pesante di una soluzione a sicurezza intrinseca. Effettuare la manutenzione sull'attrezzatura antideflagrante richiede più tempo ed esperienza perché in assenza dell'assoluta certezza che l'area non sia a rischio di esplosione, è necessario scaricare l'energia dello strumento prima di poterne rimuovere i coperchi. Per eseguire la manutenzione su questi sistemi è richiesto il permesso per la manipolazione di masse calde. In più, una volta reinstallati i coperchi, è necessario prestare molta attenzione nel serrare accuratamente gli elementi di fissaggio secondo i valori specificati.

Per ulteriori informazioni, scarica la Guida sulle competenze nelle aree a rischio di esplosione.

Che cosa vuol dire "a prova di esplosione"? Qual è la differenza tra uno strumento a prova di esplosione e uno a sicurezza intrinseca?

Uno strumento a prova di esplosione è progettato affinché sia in grado di contenere un'esplosione grazie a un apposito alloggiamento. Uno strumento a sicurezza intrinseca è progettato per limitare l'energia delle scintille e la temperatura superficiale per ridurre la possibilità di esplosioni. Le nostre bilance per aree a rischio di esplosione sono a sicurezza intrinseca.

Cos'è un'area a rischio di esplosione Classe 1 Divisione 1?

Le aree a rischio di esplosione della Classe I Divisione 1 sono ambienti definiti dal manuale del National Electrical Code (NEC) negli articoli 500, 501, 502, 503, 505 e 506. Le aree classificate Classe I presentano gas o vapori infiammabili nell'aria in quantità sufficienti a produrre miscele esplosive o innescanti (NEC 501). La Divisione 1 è un sottogruppo della Classe I e indica le aree in cui i gas, vapori o liquidi infiammabili o esplosivi citati sopra possono essere presenti in condizioni operative normali.

Cos'è un'area a rischio di esplosione Zona 2?

Le zone sono definite nell'articolo 505 del manuale del National Electrical Code (NEC, Codice elettrico internazionale). Nelle aree Zona 2 i gas o vapori infiammabili non sono presenti in concentrazioni tali da fare da innesco in normali condizioni operative; tuttavia, il rischio non è nullo, come in determinati casi descritti negli standard NEC.  Le zone sono classificate anche nella Direttiva ATEX 1999/92/CE in base alla frequenza con cui si genera un'area a rischio di esplosione e alla sua durata.  In base alla Direttiva ATEX 1992/92/CE, in una Zona 2 è probabile che l'atmosfera a rischio di esplosione si crei di rado o per brevi periodi di tempo.

Che cos'è un cablaggio a prova di esplosione?

Il cablaggio a prova di esplosione è obbligatorio nelle aree Divisione 1 e richiede condotti e guarnizioni. Questi elementi sono necessari per isolare i circuiti dai gas potenzialmente esplosivi. Nelle sequenze, una guarnizione viene collegata al condotto come alloggiamento in cui versare il sigillante. Questa configurazione impedisce che i gas fluiscano all'interno del condotto dei cavi e arrivino nelle aree non controllate.