A sicurezza intrinseca | Bilance a pavimento a prova di esplosione | Area a rischio di esplosione

Bilance a pavimento a prova di esplosione e a sicurezza intrinseca

Bilance a pavimento per pesature accurate e sicure in zone classificate Ex

Le bilance e le piattaforme a pavimento a prova di esplosione, classificate Zona 1/21, Divisione 1 e Zona 2/22, Divisione 2, consentono una pesatura accurata in aree a rischio di esplosione, in condizioni di funzionamento normale. Queste bilance a pavimento a sicurezza intrinseca sono progettate per garantire sicurezza a lungo termine, produttività e qualità per un'ampia gamma di portate di pesatura.

Contattaci
Filtro:Cancella tutto

Confronto

Scoprite i nostri servizi progettati su misura per adattarsi ai vostri strumenti

Forniamo supporto e assistenza tecnica durante l'intero ciclo di vita dei vostri strumenti di misurazione, dall'installazione alla manutenzione preventiva e dalla taratura alla riparazione. 

Tempo di funzionamento
Supporto e riparazione
Prestazione
Manutenzione ed ottimizzazione
Conformità
Taratura e qualità
Competenza
Addestramento e consulenza

FAQs

Cosa sono le bilance a pavimento a prova di esplosione? Cosa sono le bilance a pavimento per aree a rischio di esplosione? Che cosa rende sicura una bilancia a pavimento a prova di esplosione?

Una bilancia a pavimento a prova di esplosione, detta anche per aree a rischio di esplosione, è una piattaforma di pesatura approvata dagli enti normativi per l'uso in aree a rischio di esplosione. Queste bilance a pavimento offrono una pesatura sicura, efficiente e affidabile in aree a rischio di esplosione.

Una bilancia a pavimento viene considerata sicura per le zone a rischio di esplosione quando, dopo essere stata sottoposta a una apposita valutazione, che include l'identificazione del tipo e della durata del rischio, viene selezionata come attrezzatura idonea.  È necessario produrre e approvare attrezzature simili, come le bilance, in conformità a tutti gli standard applicabili, che includono un piano di manutenzione approvato per l'assistenza tecnica continua.

Che differenze esistono tra le bilance a prova di esplosione classificate per Zona 1/21, Divisione 1 e Zona 2/22, Divisione 2?

Le zone vengono classificate dalla International Electrotechnical Commission (IEC, Commissione elettrotecnica internazionale) in Europa, Asia, Australia, Africa e altre regioni o dalla National Fire Protection Association (NFPA, Associazione nazionale per la protezione antincendio) nel National Electrical Code (NEC, Codice elettrico internazionale) negli Stati Uniti.

Le aree a rischio di esplosione della Classe I Divisione 1 corrispondono agli ambienti definiti dal manuale del NEC negli articoli 500, 501, 502, 503, 505 e 506. Le aree classificate come classe I presentano gas o vapori infiammabili nell'aria in quantità sufficienti a produrre miscele esplosive o innescanti (NEC 501).  La Divisione 1 è un sottogruppo della Classe I e indica le aree in cui i gas, vapori o liquidi infiammabili o esplosivi citati sopra possono essere presenti in condizioni operative normali.

Nelle aree Zona 2 i gas o vapori infiammabili non sono presenti in concentrazioni tali da fare da innesco in normali condizioni operative; tuttavia, il rischio non è nullo, come in determinati casi descritti negli standard NEC.  Le zone sono classificate anche nella Direttiva ATEX 1999/92/CE in base alla frequenza con cui si genera un'area a rischio di esplosione e alla sua durata. In base alla Direttiva ATEX 1992/92/CE, in una Zona 2 è probabile che l'atmosfera a rischio di esplosione si crei di rado o per brevi periodi di tempo.

Perciò, le bilance a pavimento a prova di esplosione vengono approvate per l'uso in Zona 1/21, Divisione 1 e Zona 2/22, Divisione 2 in base alla loro capacità di garantire il livello di sicurezza necessario negli ambienti sopra menzionati.

Per ulteriori informazioni sui criteri di selezione della classificazione per le bilance a pavimento o le aree a prova di esplosione, scaricate la Guida sulle competenze nelle aree a rischio di esplosione.

In che modo potete valutare se una bilancia a pavimento a prova di esplosione è idonea per il vostro ambiente applicativo?

Per stabilire se una bilancia a pavimento per aree a rischio di esplosione è idonea per il vostro ambiente applicativo, dovete individuare innanzitutto la classificazione dell'area a rischio di esplosione in cui esso rientra, come definito dall'International Electrotechnical Commission (IEC) in Europa e dalla National Fire Protection Association (NFPA), nello standard National Electric Code (NEC), negli Stati Uniti. Poi, potrete procedere scegliendo una bilancia che disponga delle approvazioni adatte alla classificazione della vostra area a rischio di esplosione.

Perché le bilance a pavimento a prova di esplosione METTLER TOLEDO vengono definite a sicurezza intrinseca? In che modo è possibile determinare se un'attrezzatura è a sicurezza intrinseca?

I sistemi a sicurezza intrinseca consentono di utilizzare le attrezzature senza innescare la combustione di gas, polvere o fibre infiammabili eventualmente presenti nelle aree a rischio di esplosione. Mediante test rigorosi, METTLER TOLEDO deve dimostrare che le bilance a pavimento a sicurezza intrinseca sono in grado di soddisfare i requisiti degli enti normativi fornendo certificati di conformità alle normative, disegni di progetto e altri materiali di supporto.

Esistono tre livelli di classificazione, "ia," "ib" e "ic", relativi alla sicurezza intrinseca: questi si fondano sul livello di sicurezza e sul numero di guasti possibili. Ogni classificazione cerca di rapportare la probabilità che sia presente un'area a rischio di esplosione con la probabilità che si verifichi una reazione di innesco. Nella classificazione, il livello protezione "ia" è un prerequisito per le attrezzature della Categoria 1 ed è indicato per l'uso in Zona 0/Divisione 1, il livello di protezione "ib" è indicato per le attrezzature della Categoria 2 e per l'uso in Zona 1, mentre il livello "ic" è adatto per la Categoria 3 e per l'uso in Zona 2/Divisione 2.  

L'intervallo di tempo tra un'ispezione periodica e l'altra per le bilance a pavimento a sicurezza intrinseca installate in una postazione fissa non deve eccedere i tre anni. Una volta stabilito l'intervallo, è buona norma eseguire delle ispezioni periodiche aggiuntive per supportare o modificare tale intervallo. L'attrezzatura a sicurezza intrinseca mobile o portatile è più soggetta a danni o uso improprio rispetto alle installazioni fisse e per questo motivo l'intervallo tra ispezioni periodiche consecutive deve essere al massimo di dodici mesi. Per gli alloggiamenti sottoposti a uso frequente, come i vani batteria, è meglio predisporre un'ispezione dettagliata almeno ogni sei mesi. Inoltre, tutte le attrezzature devono essere ispezionate visivamente da un operatore specializzato prima dell'uso per garantire che non siano evidentemente danneggiate.

Per ulteriori informazioni, scaricate la Guida sulle competenze nelle aree a rischio di esplosione.